Potenza verde per la movimentazione della merce

16-giu-2021

I nuovi carrelli elettrici di Linde Material Handling colmano il gap prestazionale con i modelli a combustione

Con portate da 2,0 fino a 3,5 tonnellate, i nuovi modelli di carrelli elettrici X20 – X35 di Linde raggiungono per la prima volta le prestazioni e la robustezza dei modelli idrostatici di Linde, unendo a queste caratteristiche i vantaggi ambientali dell’azionamento elettrico. Allo stesso modo degli altrettanto nuovi carrelli elettrici per impieghi standard (Linde E20 – E35), i nuovi carrelli X20 – X35 condividono la stessa piattaforma dei carrelli elevatori a combustione Linde H20 – H35 introdotti a fine 2019. In questo modo si ottengono tempi di consegna più brevi, optional subito a disposizione e concetti di comando praticamente identici tra i veicoli.

Sempre più imprese puntano sui carrelli elettrici per rendere la loro logistica interna quanto più possibile sostenibile e neutrale per il clima. Infatti, i veicoli elettrici non emettono emissioni durante il funzionamento e, se alimentati con energia rinnovabile da vento, sole o biomassa, azzerano la produzione di gas CO2 nocivi. Unica pecca di questa soluzione di azionamento: i modelli a combustione avevano la meglio in determinati impieghi. «Un’ampia fetta della nostra clientela ha già manifestato in passato la volontà di passare ai carrelli elettrici, senza, tuttavia, rinunciare ad alcuni vantaggi apprezzati dei carrelli idrostatici Linde, come le prestazioni, l’altezza da terra, la robustezza, il disaccoppiamento e l’ergonomia», afferma Björn Walter, Senior Product Manager Counterbalance Trucks di Linde Material Handling. Oltre alla sostenibilità, esistono altri motivi per cui l’impiego di carrelli elettrici è interessante: la corrente autoprodotta può essere utilizzata per ricaricare a basso costo i carrelli industriali, mentre i motori silenziosi evitano l’inquinamento acustico del circondario.

L’obiettivo è stato quindi di ideare un carrello elettrico più potente e robusto. Tuttavia, i responsabili di progetto Linde Material Handling hanno ben presto compreso, che l’obiettivo di colmare il gap rispetto ai modelli a combustione non era raggiungibile con un semplice aumento delle prestazioni. «Abbiamo quindi pensato di realizzare una serie di modelli del tutto inediti, che potesse unire i vantaggi positivi dei carrelli elevatori a combustione con le virtù del classico carrello elevatore elettrico e rappresentasse un’alternativa valida per i nostri clienti più esigenti, specialmente provenienti dai settori dei materiali da costruzione, delle bevande, dell’acciaio e del ferro, della carta, del legno e del riciclaggio, e per le loro condizioni d’impiego difficili», sottolinea Björn Walter. «Al contempo, volevamo continuare ad avere in programma un carrello elettrico standard estremamente agile – naturalmente dotato di tutte le nuove funzionalità del concetto della piattaforma.» Partendo da questa idea, da oggi Linde propone due serie di modelli di carrelli elettrici, nell’intervallo di carico da 2,0 fino a 3,5 tonnellate: i veicoli standard, Linde E20 – E35, e la serie di veicoli X particolarmente robusti e potenti, i Linde X20 – X35.

Linde X20 – X35

I nuovi modelli di carrelli elevatori elettrici Linde X20 – X35 offrono ai clienti più esigenti, specialmente a quelli provenienti dai settori dei materiali da costruzione, delle bevande, dell’acciaio e del ferro, della carta, del legno e del riciclaggio, un’alternativa ai carrelli elevatori Linde con motore a scoppio.

Nuova equazione: E = C

Dove prima i comuni carrelli elevatori elettrici raggiungevano i loro limiti, adesso gli utenti hanno a disposizione una soluzione che non teme nessun ostacolo: i carrelli elevatori della serie Linde X20 – X35. Tra queste condizioni rientrano i percorsi con pendenze vertiginose, le prestazioni di trasbordo elevate e costanti o grandi quantità di polvere e sporco.

Per far fronte a queste esigenze, in entrambe le serie di modelli sono installati dei motori basati sulla tecnologia sincronia a riluttanza (SRM). In questo modo si è riusciti ad aumentare il grado d’efficacia del motore di trazione e del motore di sollevamento fino al 5%, il che si traduce in modo corrispondente ad una maggiore efficienza. Due ulteriori highlight tecnici consentono al Linde X20 – X35 di colmare il gap prestazionale con i carrelli elevatori a combustione: da un lato i motori sono dotati anche di magneti al neodimio, dall’altro lato il raffreddamento ad acqua dei moduli di potenza assicura, che le prestazioni siano a disposizione illimitatamente per un lungo lasso di tempo, per esempio durante l’impiego su più turni.

I test di paragone, svolti secondo il test di prestazioni ideato da Linde MH e certificato dal TÜV, hanno evidenziato due aspetti notevoli: «Se da un lato le prestazioni di trasbordo del Linde X20 – X35 raggiungono lo stesso livello del Linde H20 – H35, dall’altro lato il carrello elettrico ha ottenuto dei risultati decisamente migliori per pallet trasportato, in termini di tempi e costi, rispetto a qualsiasi altro veicolo coinvolto nel test,» commenta il Senior Product Manager.

Importante per l’impiego all’aperto: allo stesso modo dei modelli a combustione, i carrelli elevatori Linde X20 – X35 sono a loro agio anche sui fondi più scoscesi. Questo è reso possibile dal passo delle ruote elevato, dagli pneumatici grandi e dai cuscinetti a strisciamento in elastomero che agiscono da ammortizzatori sull’asse anteriore. I cuscinetti evitano che le oscillazioni e gli urti, dovuti alle asperità del terreno, siano trasmessi dalle ruote al conducente. In questo modo si riduce lo sforzo fisico e si creano i presupposti per fare lavorare le persone e la macchina a livelli costantemente elevati. I gruppi completamente a tenuta e incapsulati, all’interno dei vani batterie e motore, consentono al carrello di lavorare anche in ambienti con un carico di sporco e particelle di polvere elevato. Ideato da Linde Material Handling, il sistema agli ioni di litio fornisce tutta la potenza necessaria: è composto da batterie ad alte prestazioni e caricabatterie, particolarmente sicuri, di varie dimensioni e resistenti agli urti.

Linde X20 – X35

Sia entrambe le serie di carrelli elettrici sia la serie attuale di modelli di carrelli a combustione di Linde Material Handling sono basati sullo stesso concetto di piattaforma. Allo stesso modo della cabina anti-intemperie con sportelli completamente in vetro, anche i carrelli elettrici possono essere dotati di quasi tutti gli optional disponibili per i carrelli a combustione.

I molteplici vantaggi del concetto della piattaforma

La versione classica del nuovo carrello elettrico è pensata per chi cerca un carrello elettrico per ambienti interni con pavimenti industriali lisci o che deve movimentare merci tra corridoi stretti. Le dimensioni compatte dei modelli Linde E20 – E35 e l’assale sterzante combinato, ideato da Linde Material Handling, permettono di svolgere delle manovre con raggi minimi. Inoltre, sono a disposizione anche diverse opzioni di alimentazione elettrica: batterie piombo-acido, batterie agli ioni di litio e sistemi con celle a combustibili. Allo stesso modo è possibile continuare ad utilizzare le batterie già a disposizione. Un’altra novità è la possibilità di sostituire le batterie lateralmente utilizzando un semplice transpallet.

Sia entrambe le serie di carrelli elettrici sia la serie attuale di modelli di carrelli a combustione sono basati sullo stesso concetto di piattaforma. In questo modo, il conducente può usufruire di ampi finestrini attraverso il montante di sollevamento, sui lati e sia verso l’alto sia verso il lato posteriore. Allo stesso modo della cabina anti-intemperie con sportelli completamente in vetro, per i carrelli elettrici sono a disposizione anche la maggior parte degli optional disponibili per i carrelli a combustione. L’impianto di climatizzazione opzionale, completamente integrato e dotato del sistema di ventilazione a otto bocchette, si prende cura del conducente e favorisce un’elevata produttività in tutte le condizioni ambientali. Il sistema di assistenza alla guida opzionale «Linde Motion Detection» fornisce ancora più sicurezza: dei sensori rilevano i movimenti nello spazio retrostante il carrello elevatore e, in presenza di persone o veicoli, bloccano la retromarcia del mezzo.

Linde X20 – X35

Dove prima i carrelli elevatori elettrici raggiungevano i loro limiti, adesso gli utenti hanno a disposizione una soluzione che non teme nessun ostacolo: i carrelli elevatori della serie Linde X20 – X35, nell’intervallo di carico da 2,0 fino a 3,5 tonnellate. Tra gli ostacoli che i mezzi devono affrontare rientrano, tra le altre cose, anche i percorsi in salita.

La nuova generazione di carrelli elevatori 12XX stabilisce nuovi standard anche in quanto alla disponibilità d’uso. La struttura robusta e molto resistente alle rotture richiede una manutenzione ridotta e i gruppi costruttivi principali funzionano senza usura. Le procedure di servizio connesse e il nuovo «Truck Health Management», basato sulla trasmissione wireless dei dati del mezzo, consentono di aumentare ulteriormente la disponibilità del veicolo.

Vantaggio grazie ai componenti condivisi e alla catena di montaggio mista

Grazie al concetto della piattaforma e al conseguente numero più elevato di componenti condivisi, si ottengono ulteriori vantaggi: questi spaziano dalla produzione sulla stessa catena di montaggio mista, con una logistica più semplice e una maggiore flessibilità in caso di variazioni di produzioni, fino alla possibilità di scambiare componenti tra diversi modelli e allestire rapidamente un carrello elevatore a noleggio. In tutti e tre i tipi di carrelli elevatore, gli elementi di comando sono disposti in modo quasi identico, facilitando la vita ai conducenti che passano da un carrello all’altro. Last, but not least: i nuovi optional sono disponibili per tutti i modelli della stessa classe di portata. Il giudizio di Björn Walter: «Linde Material Handling è il primo produttore a fornire ai propri clienti dei carrelli elettrici senza compromessi, che nulla hanno da invidiare ai carrelli a combustione leader sul mercato!»

Contatto per la stampa di Linde Material Handling Schweiz AG:

Julia Sonnenburg
Head of Marketing

Tel.: +41 44 835 23 05
Cell: +41 79 344 47 76

E-mail: julia.sonnenburg@linde-mh.ch