Due carrelli trilaterali per corsie strette di Linde Material Handling durante l’impiego in un magazzino verticale.
Prestazioni di movimentazione elevate in corridoi stretti

Carrelli trilaterali e combinati per corsie strette

Velocità e sicurezza con i carrelli trilaterali e combinati di Linde Svizzera

Movimentazioni particolarmente sicure in spazi estremamente ridotti: Linde ha realizzato i carrelli combinati e trilaterali per superare ampiamente le sfide nelle corsie strette. Tra gli elementi presenti sul carrello rientrano i potenti motori di trazione e sollevamento con cui il carrello elevatore può contemporaneamente traslare e sollevare in modo da raggiungere la posizione desiderata nello scaffale.

Al tempo stesso, il Linde System Control regola la velocità di sollevamento e di trazione in base al peso del carico, ottimizzando le prestazioni a seconda della situazione di guida. Altri sistemi di guida assistita opzionali, tramite RFID, supportano l’operatore a lavorare in piena sicurezza e aiutano nella navigazione rapida in magazzino. Il recupero di energia in fase di frenata e di abbassamento del carico riduce i costi energetici e aumenta l’autonomia della batteria. La portata massima, a seconda del modello e della configurazione, è di1500 kg.

Carrello elevatore per corsie strette in un capannone

Massime prestazioni in magazzini con scaffali alti

I muletti trilaterali e combinati per magazzini intensivi Linde consentono una rapidità straordinaria nella movimentazione del carico: ipotizzando scaffali di otto metri di altezza, questi carrelli trilaterali e combinati movimentano fino a 30 pallet all’ora, numero considerevolmente maggiore rispetto a carrelli elevatori controbilanciati o carrelli retrattili. L’aspetto decisivo è, tra l’altro, che i carrelli elevatori sono in grado di traslare e sollevare contemporaneamente. È così possibile, ad esempio, movimentare un pallet in diagonale, con alta velocità e in modo particolarmente rapido a un’altezza elevata.

Con i Carrelli Trilaterali Linde si aumenta la produttività in modo sistematico

Per poter movimentare quanta più merce possibile nel minor tempo nelle corsie strette, i carrelli elevatori trilaterali e combinati VNA Linde utilizzano diversi sistemi di guida assistita e il Linde Warehouse Navigation (in opzione). Quest’ultimo sistema aiuta l’operatore, mostrandogli tramite display la posizione esatta in magazzino di un pallet da prelevare o depositare. A questo punto, l’operatore deve soltanto attivare la funzione di marcia e raggiunge esattamente la sua meta.

In alternativa, sono disponibili diversi sistemi di assistenza per il posizionamento, come, per esempio, sistemi di preselezione dei livelli di carico, che semplificano la movimentazione nelle altezze elevate, o il ciclo delle forche automatizzato. In questo caso, il carrello elevatore, premendo un pulsante, esegue autonomamente tre movimenti durante l’inserimento o il prelievo di un pallet. Il Linde System Control riconosce se un carico si trova sulle forche e avvia automaticamente il ciclo di movimento corrispondente.

Maggior sicurezza per tutti

Le corsie strette sono difficili da gestire sul carrello elevatore. Per questo motivo, i carrelli trilaterali Linde dispongono di numerosi elementi di sicurezza, che riducono al minimo i rischi di incidenti per l’operatore e gli altri collaboratori. Ad esempio, l’opzionale Aisle Safety Assistant (ASA) emette ordini di guida mirati, affinché il carrello elevatore si muova più lentamente in presenza di restrizioni in alcune corsie o limiti l’altezza di sollevamento massima in presenza di ostacoli, come travi del soffitto. La sicurezza sul lavoro viene garantita dal fatto che l’operatore deve azionare l’unità di comando con entrambe le mani e un pedale presenza operatore sul pavimento della cabina per poter azionare il carrello elevatore.

Muletti trilaterali per una postazione di lavoro salutare.

Nei carrelli elevatori VNA, l’operatore ha a disposizione una postazione di lavoro ergonomica: tutti gli elementi di comando sono strutturati in modo ergonomico e facili da raggiungere. Il comando avviene senza sforzi con leve multifunzionali e sono disponibili numerose superfici di appoggio. Tutto ciò facilita il lavoro nella cabina spaziosa. Diversi specchietti e videocamere migliorano la visibilità generale, consentendo all’operatore di evitare movimenti del corpo molto faticosi.

Navigazione automatica nelle corsie strette: come funziona?

Il punto di partenza per il trasporto merci è sempre il sistema di gestione del magazzino del cliente: il sistema centrale invia tramite una rete Wi-Fi i dati necessari relativi alla meta al ricevitore posto nel carrello elevatore. Il carrello elevatore determina la sua posizione attuale tramite transponder RFID o codici a barre. Contemporaneamente, il sistema di misurazione dell’altezza di sollevamento, integrato nel carrello elevatore, comunica l’altezza corrente. Queste informazioni vengono confrontate dal sistema del carrello elevatore con la mappa salvata del magazzino. In tal modo, avviene una navigazione molto precisa. L’operatore aziona soltanto la funzione di trazione e sollevamento.

Video relativo all’impiego dal cliente: Presso MegaGroup, nei Paesi Bassi, Linde ha implementato la navigazione semiautomatica in corsie strette.

Prestazioni sei volte superiori

Maggior rapidità

I VNA traslano e sollevano contemporaneamente. Inoltre, grazie alla costruzione stabile del carrello elevatore, la velocità di marcia è più alta della media anche nelle altezze di sollevamento superiori.

Maggior sicurezza

Sistemi di guida assistita intelligenti evitano incidenti con persone, collisioni con lo scaffale o ostacoli sulla pavimentazione e sul soffitto. Allo stesso tempo, con questo carrello aumenta il volume.

Maggior robustezza

La tecnologia robusta garantisce inferiori costi di manutenzione e del ciclo di vita. I tecnici del service possono leggere e verificare tutti i dati del carrello elevatore tramite computer e connessione CAN-Bus.

Più salutare

Tutti i comandi sono disposti in maniera ergonomica e facili da manovrare, il sedile può essere regolato in vari modi e ribaltato per operazioni di picking (modello K).

Maggior pianificazione

Con il sistema di gestione flotta Linde connect è possibile, tra l’altro, ottimizzare l’intero ciclo di utilizzo dei carrelli elevatori.

Maggior resistenza

L’energia generata da frenata e abbassamento del carico viene inserita nuovamente nella batteria. I carrelli elevatori per magazzini intensivi vengono quindi impiegati più a lungo.

Cabina del conducente di un Very Narrow Aisle Truck

VNA personalizzabili

Per i carrelli elevatori VNA Linde è disponibile un’enorme scelta di moduli, come ad esempio motori, batterie, telai, cabine e montanti diversi. La portata, la frequenza di movimentazione o l’altezza di sollevamento desiderate determinano la scelta. Anche gli equipaggiamenti interni della cabina possono essere configurati a piacere con dispositivi, controller e sedili alternativi o una cabina chiusa per l’impiego in celle frigorifere. Alla fine, il cliente dispone di una soluzione personalizzata per un numero molto elevato di ore di funzionamento.

Inoltre, un team di ingegneri sviluppa soluzioni specifiche per requisiti d’impiego speciali.